Geminoid F

 

GeminoidGeminoid F: l’androide che si crede un essere umano

Geminoid F, all’apparenza, sembrerebbe una ragazza come tante di circa 20 anni, invece, è una donna androide costruita per fare l’infermiera. Il suo primo debutto in società è stato a Hong Kong, in un centro commerciale. È dotata di 12 motori che ne consentono i movimenti, può effettuare ben 65 espressioni facciali ed è in grado di interagire emotivamente, proprio come un essere umano. Il merito di questa creazione è di Hiroshi Hishiguro, professore dell'università di Osaka, tra i massimi esperti mondiali di robotica e, secondo la CNN, uno degli otto geni che cambieranno le nostre vite. Nel 2006 Hishiguro iniziò a sperimentare quando, scelto se stesso come modello, ha creato Geminoid H1-1: androide costituito da 50 motori e con un valore di oltre un milione di Euro. Dopo aver effettuato altri esperimenti, nel 2010 iniziò a realizzare Geminoid F, tecnologicamente più avanzato dei precedenti: la riduzione del numero dei motori permette di portare il costo a circa 78 mila Euro. L'affascinante androide giapponese ha preso parte a una rappresentazione teatrale in cui metteva in scena se stessa; ovvero un robot capace di interagire con gli umani. Inoltre, in Italia, ha preso parte al Congresso Internazionale di Intelligenza Artificiale, organizzato dall'università di Palermo che ha realizzato il sistema di controllo del robot. Oltre ad essere impiegata per l'assistenza negli ospedali, Geminoid potrebbe fare la modella, l'hostess: la sua è una bellezza al silicone che incarna i canoni estetici del momento. In merito all'utilizzo dell'androide, lo stesso Hishiguro sostiene: «Noi diamo la tecnologia, non possiamo controllare l'uso».

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

vecchio3.jpg
gattopardo1.jpg