Un paio di occhiali

A.M. Ortese, Un paio di occhiali, in Il mare non bagna Napoli, 1953.

— Ce sta ‘o sole... ‘o sole! — canticchiò, quasi sulla soglia del basso, la voce di don Peppino Quaglia. — Lascia fa' a Dio, — rispose dall'interno, umile e vagamente allegra, quella di sua moglie Rosa, che gemeva a letto con i dolori artritici, complicati da una malattia di cuore;

Leggi tutto: Un paio di occhiali

Furto in una pasticceria

Italo Calvino, Furto in una pasticceria, in Ultimo viene il corvo, 1994.

Il Dritto arrivò al posto convenuto e gli altri lo stavano aspettando già da un po’. C’erano tutt’e due: Gesubambino e Uora‐uora. C’era tanto silenzio che dalla via si sentivano suonare gli orologi nelle case: due colpi, bisognava sbrigarsi se non si voleva farsi cogliere dall’alba.

Leggi tutto: Furto in una pasticceria

La storia

Elsa Morante, La storia, 1943 Novembre-Dicembre, 3.

Uscivano dal viale alberato non lontano dallo Scalo Merci, dirigendosi in via dei Volsci, quando, non preavvisato da nessun allarme, si udì avanzare nel cielo un clamore d'orchestra metallico e ronzante.

Leggi tutto: La storia
gattopardo1.jpg
gattopardo1.jpg